venerdì 16 giugno 2017

La sua "terapia" promette di curare l'autismo: sospeso per 6 mesi il dottor Massimo Montinari




Il dottor Montinari sostiene che il suo "protocollo" possa curare l'autismo, utilizzando prodotti omotossicologici e integratori tra i quali i fermenti lattici

Per la Commissione che lo ha giudicato, Montinari non sarebbe in grado di illustrare i dati sui benefici avuti dai malati che ha seguito, e non ha prova scientifica che dia credito alle sue "cure".


Giugno 2017 | Gabriella Filippone Rassegna stampa | Le notizie on line






La commissione disciplinare dell'Ordine dei medici di Firenze ha sospeso per 6 mesi Massimo Montinari. Il medico potrà presentare un ricorso che, come prevede la legge dell'Ordine, sospende la misura disciplinare, in attesa che si pronunci la Commissione centrale per gli esercenti le professioni sanitarie.



La sospensione di 6 mesi è la sanzione più grave sotto la radiazione

Se quando tornerà regolarmente iscritto Montinari continuerà a lavorare nello stesso modo, rischia di essere allontanato, ha fatto notare l'Ordine presieduto da Antonio Panti. 

Intanto non potrà visitare, prescrivere e fare consulenze ai parenti dei pazienti.






Video: Autismo e protocollo Montinari





Montinari è uno dei medici nel mondo no-vax. Ha fatto varie perizie a genitori che chiedevano il risarcimento del danno da vaccino per il figlio malato di autismo,  e si è espresso contro questa forma di prevenzione sanitaria. L'Ordine dei medici di Firenze avrebbe approfondito questo punto, alla luce di una recente presa di posizione del Consiglio nazionale riguardo alla radiazione dei dottori che si oppongono e sconsigliano le vaccinazioni.


In base a quella linea guida, di recente a Treviso e Milano sono stati radiati due noti medici anti vaccini. La commissione disciplinare fiorentina lo ha convocato e lui non avrebbe espresso contrarietà ai vaccini ma solo cautela riguardo al loro utilizzo. Non ce n'era abbastanza per arrivare a una radiazione.




Ha suscitato perplessità tra i colleghi che lo dovevano giudicare il suo "protocollo Montinari", sul quale ha anche pubblicato un libro. 

"Non esistono prove che il suo metodo, per il quale dei pazienti che avrebbero sborsato migliaia di euro, abbia efficacia", la commissione disciplinare lo ha giudicato per quella. 

Pare che Montinari, pugliese di origine, iscritto dal 2014 all'Ordine di Firenze, ai colleghi abbia spiegato che non fa studi scientifici perché non è universitario. Non avrebbe dimostrato che i pazienti abbiano avuto dei benefici dal suo protocollo. L'articolo del codice deontologico preso in considerazione per dare la sanzione è il 13, che tra l'altro dice: "Il medico tiene conto delle linee guida diagnostico-terapeutiche accreditate da fonti autorevoli e indipendenti quali raccomandazioni e ne valuta l'applicabilità al caso specifico". Non ci sono linee guida che indichino gli integratori o i farmaci omotossicologici, simili a quelli omeopatici, siano efficaci contro l'autismo, sindrome per la quale non ci sarebbero cure conosciute



Fonte: "Firenze, per curare l'autismo prescrive integratori medico sospeso" | MICHELE BOCCI La Repubblica







Una definizione di Omotossicologia

L’Omotossicologia è una concezione innovativa dell’omeopatia,  con un suo proprio corpus teorico e metodologico e una sua caratteristica strategia terapeutica. 
L’etimologia del termine omotossicologia, o omeopatia antiomotossica, significa: "studio degli effetti delle tossine sull’Uomo e relativo trattamento omeopatico".
Il medico omotossicologo, rifiutando ogni integralismo terapeutico, utilizza tanto le acquisizioni della medicina omeopatica quanto quelle della medicina convenzionale e reinterpreta dati secondo un paradigma coerente che spiega, grazie alla propria specifica chiave di lettura, il manifestarsi dei fenomeni della salute e della malattia in modo completo.
I vantaggi terapeutici rispetto all’omeopatia classica: possibilità di intervento anche nelle malattie degenerative e risultati molto veloci nelle patologie acute. (Fonte: Mednat.org)











Video: Cinque regole per non avere danni da vaccini

Massimo Montinari, funzionario medico della Polizia di Stato, dal 1996 denuncia i possibili rischi delle vaccinazioni. In questo video elenca le cinque dritte per evitare problemi o gravi conseguenze. Eccole: 1) attenta anamnesi che - dice Montinari - sui militari non viene fatta 2) pretendere informazioni chiare su tutti gli effetti avversi delle vaccinazioni 3) pretendere il consenso informato che a norma di legge vale anche per i militari 4) richiedere il controllo immunolgico post vaccinale 5) vaccinarsi solo quando c'è la certezza di subire uno stimolo vaccinale in pieno benessere








Dottor Massimo Montinari e la "scoperta" dei danni da Vaccino

"M. Montinari racconta lo shock della scoperta dei danni da vaccinazioni: "Montinari: "Iniziammo a richiamare questi pazienti per fare esami virologici su virus vaccinali, che non avevamo assolutamente indagato... mi riferisco al virus vaccinale del morbillo, a quello della rosolia, alla Borretella Pertussis, o eventualmente alle Polio. Ebbene risultavano attività virali in corso proprio da questi esami. Quindi non era piu' il citomegalovirus che era stata per noi la fatidica lampadina che pero' era poi stato smentito, ma erano altre realtà. Don Chisciotte: "Dunque mi scusi dottore, erano stati vaccinati per determinati virus e quei virus...?" Montinari: AVEVANO CREATO DEI PROBLEMI!! Don Chisciotte: "Avevano creato dei problemi perché si stavano sviluppando. Montinari: "Non soltanto. Su questi bambini vedemmo che la base comune qual era? Una predisposizione immunogenetica... e una carenza immunitaria. C'erano bambini vaccinati in momenti in cui non avrebbero dovuto essere vaccinati. Avevano un sistema immunitario debole nel momento della vaccinazione. Pubblicammo i primi 48 casi, eravamo entusiasti. Presentammo un lavoro presso un Congresso nazionale a Genova, facciamo uno studio randommizzato, uno studio a doppio cieco, coinvolgiamo altri centri universitari, eravamo contenti di aver trovato un meccanismo scientificamente provabile che spiegava le cose. È successa l'ira di Dio, ricordo questa scena a Genova, è un convegno organizzato dall'Istituto di Igiene, sono i luoghi sacri dell'investimento dell'industria delle vaccinazioni, tappezzati di soldi dell'industria farmaceutica, e il direttore d'Igiene fece allontanare la stampa presente. FECE allontanare la stampa presente! E uno dei pediatri presenti, docente universitario del Gaslini, chiamò il direttore del nostro dipartimento a Bari per invitarlo a non farci più parlare in pubblico. Cioè quando si entra in un.. Non riuscivamo a capire in quel momento cosa stesse accadendo! Perché per noi era un percorso scientifico agli inizi, non era una demonizzazione delle vaccinazioni. Non sapevamo quello che ci fosse sotto, noi siamo clinici, autofinanziati con i propri stipendi, molto piccoli e senza cercare o necessitare di sponsor. Al che iniziò l'isolamento professionale, in grosse difficoltà, oggettive e fisiche..Non ci sentimmo di ritirarci con la coda tra le gambe, come molti continuano a fare. E noi si andò avanti, seguendo il filo d'arianna di questi bambini. Diversamente da molti, eravamo liberi da relazioni con i soldi delle grosse industrie farmaceutiche. Il nostro unico legame era con i genitori di questi bambini che da noi si attendeva una riposta, poi un'altra, e ancora altre. Al ché abbiamo bussato a tante porte: la neuropsichiatria ci ha dato picche, con i gastroenterologi non c'era dialogo, gli igienisti nemmeno a parlarne, eravamo soltanto dei terroristi per loro, I pediatri improvvisamente ci remavano contro, organizzati proprio in batterie proprio di automi che devono fare sempre le stesse affermazioni e ti attaccano, che sei un ciarlatano, che i vaccini non possono far male, hanno cercato di farmi radiare dall'ordine dei medici, hanno fatto di tutto e di più. Poi la cosa più simpatica è quando ti vedi una bella lettera che circolava da parte dell'Istituto Superiore di Sanità in cui sei o sette personaggi che da Roma contattavano tutte le ASL chiedendo di rifiutare gli esami necessari a studiare i danni da vaccini che io dicevo ai genitori di andare a fare. Parliamo di un lavoro fatto a tappeto sul territorio nazionale, parliamo di persone che si erano schierate con certi poteri economici dell'industria farmaceutica. Un lavoro di isolamento professionale di tutte le persone che lavoravano con noi. Chi parla dei danni da vaccini? Chi e sponsorizzato e che semplicemente si adegua per poter stare in pace o poter fare una buona carriera? chi dice le cose e sceglie la lotta senza difese contro le pale di questo mostro disumano che sta dietro il mondo accademico e clinico della medicina? Un po' parafrasando il giuramento d'Ippocrate io lo chiamerei talvolta per molti il giuramento d'ipocrita, molti sanno come funziona, la maggior parte dei medici pur non avendo interessi economici personali in gioco, senza essere corrotti,senza essere coinvolti in prima fila in questo sistema, però pur di non avere problemi, semplicemente si adeguano." Fonte: https://www.youtube.com/channel/UCbol...























Ti potrebbe interessare:



















































































Giuridica News | Avv. Gabriella Filippone







«La differenza tra le persone sta solo nel loro avere maggiore o minore accesso alla conoscenza» (Lev Tolstoj)

La rassegna stampa è una sintesi e fornisce i riferimenti dell'articolo (testata, autore, titolo) per reperire sul quotidiano o altra fonte l'articolo completo.
Si declina ogni responsabilità per errori od omissioni, nonché per un utilizzo improprio delle immagini o non aggiornato delle notizie e delle informazioni.




3 commenti:

  1. è proprio lobotomizzazione da università, come accade a tutti gli studenti in medicina e ai medici



    RispondiElimina
  2. Grande Professore!!! Basta obbedire ciecamente a tutto, bisogna informarsi!

    RispondiElimina

Lascia un commento

live traffic settimanale