martedì 31 dicembre 2013

FORMAZIONE CONTINUA Comunicato del COA di Pescara

http://www.enclave.it/foto/32-zoom.jpg
Tribunale di Pescara     Foto: http://www.enclave.it/foto/32-zoom.jpg

Prorogati i termini per l'acquisizione dei crediti formativi  triennio 2011-2013

HAPPY 2014!





lunedì 23 dicembre 2013

Botte tra rivali in amore: basta un graffio ed è reato di lesioni




Un graffio può configurare il reato di lesioni. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la  sentenza 51393/2013.


Stalking: la molestia mediante invio di e-mail non ha rilevanza penale

http://www.repubblica.it/images/2010/06/30/142857583-24d91e45-c477-4e4c-a9a0-68df243d2a35.jpg
Immagine: http://www.repubblica.it/images/2010/06/30/142857583-24d91e45-c477-4e4c-a9a0-68df243d2a35.jpg

 

a cura di: Studio Legale Gabriella Filippone

Molteplici sono le modalita` mediante cui puo` configurarsi tale fattispecie criminosa, e, di recente, la Suprema Corte e` giunta ad esaminare anche il continuo ed incessante invio di sms, ritenendo che il disturbo arrecato alla vittima con tale assillante atteggiamento e` da considerarsi "invasivo" della sua sfera personale, cosi` da potersi definire "molestia", idonea alla configurazione del reato.

martedì 17 dicembre 2013

La Corte di cassazione sul reato di truffa aggravata nella vendita di strumenti finanziari: obbligazioni e prodotti derivati

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/ARCH_Immagini/Finanza%20e%20Mercati/derivati-324x230.jpg?uuid=838f6224-3032-11df-9b84-9f36f6ec4706
Foto:http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/ARCH_Immagini/Finanza%20e%20Mercati/derivati-324x230.jpg?uuid=838f6224-3032-11df-9b84-9f36f6ec4706

 La Cassazione con la sentenza n. 4946/2013, seconda sezione penale, si e` pronunciata in ordine al reato di truffa contrattuale aggravata nella vendita di strumenti finanziari.

WEB TAX e NUOVE NORME SUL COPYRIGHT

Foto:http://www.webnews.it/wp-content/uploads/2013/07/censura-650x245.jpg

lunedì 16 dicembre 2013

Leader di Casapound condannato. Simone Di Stefano aveva tentato di sostituire una bandiera europea con un tricolore in una sede UE di Roma.

Simone Di Stefano bloccato dalla polizia mentre con una scala tentava di sostituire un tricolore italiano alla bandiera blu dell’Unione europea dal balcone della sede di rappresentanza in Italia della Commissione europea in via IV Novembre a Roma.

sabato 14 dicembre 2013

IL GOVERNO FRANCESE E' CONTRO LA PROSTITUZIONE: proteste e manifestazioni di intellettuali, artisti e prostitute

http://www.unionesarda.it/foto/previewfoto/2013/12/05/multe_per_i_clienti_delle_prostitute_in_francia_arrivato_il_primo_-0-0-383457.jpg
Foto: http://www.unionesarda.it/foto/previewfoto/2013/12/05/multe_per_i_clienti_delle_prostitute_in_francia_arrivato_il_primo_-0-0-383457.jpg



E' il dibattito che sta dividendo la Francia da un paio di mesi. 

Il Parlamento francese ha approvato una legge che punisce con 1.500 euro di multa “chi richiede prestazioni sessuali a pagamento”.
I  clienti delle prostitute, se poi sono recidivi, rischiano di  sborsare fino a 3.750 euro.




giovedì 12 dicembre 2013

La praticante più anziana d'Italia ha 79 anni e tribola per conseguire il titolo di avvocato. Conferirle il titolo honoris causa o altro equipollente, no?

Immagine: http://www.lospaccatv.it/wordpress/wp-content/uploads
/2013/11/lansbury-620x350.jpg
http://www.universitadelledonne.it/immagini/imper-avvocat.jpg

Immagine: http://www.universitadelledonne.it/
immagini/imper-avvocat.jpg
Dopo la pensione il sogno della toga: l'abilitazione a 80 anni, emozione e 118


Angela Parlante, praticante avvocato a 80 anni, il video pubblicato dal Corriere del Mezzogiorno:


ISLANDA: MUTUI CANCELLATI ALLE FAMIGLIE, A PAGARE SARANNO LE BANCHE. IL GOVERNO VARA UN PIANO DI RIDUZIONE DEI MUTUI LEGATI AGLI ALTI TASSI DI INFLAZIONE CONSEGUITI CON IL DEFAULT DEL 2008

Avv. Gabriella Filippone - L 'esecutivo annuncia la cancellazione fino a 70 miliardi di corone (circa 400 milioni di euro) per i mutui legati all'inflazione.
Così risponde la nazione alla crisi economica. L'Islanda agevola la ripresa e impone qualche sacrificio alle banche e non ai contribuenti -con più tasse da pagare-, come è invece in uso in Italia .
 A pagare le politiche dissennate e le difficoltà nel rifinanziamento delle banche del loro debito a breve termine non saranno gli islandesi, saranno gli istituti di credito, che hanno originato il default.



mercoledì 11 dicembre 2013

VIDEO. Paul Murphy, deputato irlandese della Gue, protesta a Strasburgo contro i regimi fiscali che agevolano le multinazionali e straccia in Aula la cartella della tasse: Google, Apple e Facebook guadagnano miliardi e versano intorno allo 0,1% di imposte.

http://one-europe.info/user/files/image_paul_murphy.jpg
Foto: http://one-europe.info/user/files/image_paul_murphy.jpg

Paul Murphy, Eurodeputato eletto nel collegio elettorale di Dublino con il Partito Socialista.

Video consigliato, da vedere. Clamoroso il gesto  di Paul Murphy, con il quale ha invitato tutti i lavoratori a smettere di pagare le tasse.

In segno di protesta il deputato ha stracciato il modulo delle tasse affermando che non lo avrebbe compilato e invitando gli irlandesi a fare lo stesso: “Fate pagare ai ricchi le loro tasse, i lavoratori hanno già pagato abbastanza!”.

Murphy  si laurea all'University College Dublin in legge nel 2004.  Entra a far parte del Partito Socialista nel 2001. Murphy ha anche lavorato presso il Parlamento Europeo come consigliere politico di Joe Higgins. In linea con la politica del Partito Socialista non vive con l'intero stipendio da eurodeputato, vive con un salario equivalente alla media di quelli industriali.


Font biografia: Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Paul_Murphy

Vedi video:






martedì 10 dicembre 2013

Atti persecutori: richieste troppo pressanti dell'ex per vedere la figlia. Marito condannato per stalking

Richieste pressanti, troppo pressanti per vedere la figlia, telefonate continue... Marito condannato per stalking.
Destinataria dei messaggi e delle telefonate è la moglie. Obiettivo dell’uomo è riuscire a vedere e sentire più spesso la figlia.

Comportamenti di questo tipo di solito producono l'effetto contrario, generando fastidio anche nei figli, divenuti oggetti di pressanti attenzioni e che spesso portano al rifiuto, da parte degli stessi, del genitore cronicamente assillante. Sappiamo bene anche che non si può costringere un figlio a relazionarsi con un genitore se il minore da chiari segnali  di rifiuto e malessere al riguardo.

domenica 8 dicembre 2013

Corte Costituzionale: la pericolosità va valutata dopo la pena; la consulta sull'art. 309 c.p.p.




Titolo:  Pericolosità da valutare dopo la pena
Autore:  Patrizia Maciocchi
Fonte:  II Sole 24 Ore  pag:  25 Metaping 07.12.2013


Con la sentenza n. 291 depositata ieri la Corte costituzionale ha affermato che se il periodo di detenzione è lungo, la pericolosità sociale di una persona detenuta non può essere data per scontata, ma va verificata, al termine della detenzione dallo stesso organo che ha adottato la misura di prevenzione.



live traffic settimanale